Siamo tutti diversi! Conversazione con Teresa Forcades

In occasione della Giornata Internazionale contro l’omofobia, lunedì 15 maggio, a Tricesimo, nella Sala Pellizzari, l’associazione Le Nuove Querce, in collaborazione con Arcigay Friuli, organizza alle 20.30 un incontro con Teresa Foncades, autrice del libro “Siamo tutti diversi! Per una teologia queer”. Saranno presenti Cristina Guarnieri e Roberta Trucco, curatrici del libro, Alberto Cozzi, del direttivo Arcigay Friuli, e il sindaco di Udine, Furio Honsell.

Monaca benedettina di origine catalana, Teresa Forcades è medico, teologa femminista e attivista politica. Si è specializzata in Medicina Interna a Buffalo (Stato di New York), ottenendo poi un Master of Divinity a Harvard. Ha conseguito un dottorato in Salute Pubblica e un dottorato in Teologia Fondamentale a Barcellona; successivamente, un post dottorato presso la Humboldt-Universität di Berlino, dove ha poi insegnato Teologia della Trinità e Teologia queer. Nel 2012 ha fondato il movimento politico Procés Constituent per l’indipendenza della Catalogna. La sua popolarità si è imposta all’attenzione internazionale per la sua ferma critica alle industrie farmaceutiche e le sue coraggiose posizioni sia all’interno della Chiesa sia nel dibattito politico contemporaneo.

Teresa Forcades si racconta in questo libro-intervista, da cui emergono in modo provocatorio e dirompente i temi della sua riflessione: dalla sua originale interpretazione del concetto “queer” alla parità fra i sessi, dalla mercificazione del corpo all’omosessualità. Unioni civili, utero in affitto, medicamentalizzazione della società, fede e Vangeli, cattolicesimo e ruolo della donna nella Chiesa, vita di coppia e libertà, clericalismo e patriarcato, religione, psicanalisi e lotta politica. In filigrana all’interno del libro, una domanda spiazzante: cosa significa essere una teologa femminista nel XXI secolo?

Nessun commento a "Siamo tutti diversi! Conversazione con Teresa Forcades"

    Invia una risposta

    Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile al pubblico