TOP TEN… quando i giovani si mettono in gioco

Si è da poco concluso il progetto GIOVANI WORK IN PROGRESS 2.0 realizzato con il contributo del Centro Regionale per i Servizi del Volontariato.

Un’esperienza davvero singolare e significativa per Radio Voce nel Deserto: per circa un mese e mezzo, infatti, una volta alla settimana, un gruppo di ragazzi e ragazze (dai 14 anni in su), provenienti dai centri di aggregazione giovanile, da realtà parrocchiali e di volontariato, si sono riuniti per conoscersi e diventare una vera redazione. Scopo finale: quello di preparare una trasmissione di giovani per i giovani.

A valorizzare ulteriormente questo progetto ci si è messo anche il caso che ha permesso di riunire intorno allo stesso tavolo giovani italiani, rumeni, albanesi, italiani, africani ed in più musulmani, cattolici, protestanti e ortodossi…un arricchimento straordinario per tutti.

Gli argomenti sono stati individuati dai ragazzi stessi: molte curiosità legate al mondo della musica, della tecnologia, della moda, dei libri, del cinema con una trama centrale, un tema portante (e importante per la loro età), quello dell’affettività. Un argomento visto e trattato con i loro occhi, senza filtri particolari, per parlare ai loro coetanei e confrontare in studio le diverse opinioni.

Il lavoro di gruppo non ha avuto nulla da invidiare a quello di una vera redazione radiofonica: muniti dei loro fedelissimi smartphones e di vari altri ammennicoli tecnologici, i ragazzi hanno ricercato, discusso, pensato gli argomenti da trattare in trasmissione. La classificazione dei temi si è subito strutturata su una sorta di HIT PARADE di quelli favoriti, tanto che il nome del programma è venuto quasi da sé: TOP TEN.

Con la loro allegria e la loro freschezza questi giovani hanno portato una ventata di entusiasmo negli studi radiofonici, emozionandosi davanti ai microfoni e conoscendo un modo del tutto nuovo per loro di comunicare.

C’è da sperare davvero che questa avventura non sia un episodio isolato ma possa proseguire nel futuro, non solo in un’ottica di inevitabile ricambio generazionale all’interno dell’emittente pordenonese, ma anche per consentire al mondo giovanile di aprire nuove finestre e di poter dimostrare tutto il positivo che ha in sé.

Nessun commento a "TOP TEN… quando i giovani si mettono in gioco"

    Invia una risposta

    Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile al pubblico