RILEVAZIONE CAMPIONARIA SULLE ISTITUZIONI NON PROFIT

E’ partita lo scorso 15 novembre la rilevazione campionaria dell’Istat sulle Istituzioni non
profit, che coinvolge un campione di circa 40 mila enti di vario tipo, su un totale di oltre 300.000 unità: organizzazioni di volontariato, Ong, associazioni culturali, sportive e ricreative, cooperative sociali,fondazioni, enti ecclesiastici e sindacati, oltre a istituzioni di studio e ricerca, di formazione, mutualistichee sanitarie. Solamente alcune OdV verranno pertanto raggiunte dal questionario in oggetto.
La rilevazione campionaria è prevista dal Programma statistico nazionale 2014-2016 e sarà condottafino al 10 marzo 2017 e raccoglierà informazioni indispensabili a cogliere gli aspetti peculiari e ladinamicità del settore non profit italiano.
Nell’ambito della collaborazione con Istat, CSVnet e la rete dei Centri di Servizio per il Volontariato, tra cui il CSV FVG, potranno fornire informazioni e supporto alle associazioni del campione per la compilazione del questionario. La rete dei CSV è da sempre molto attiva nell’ambito delle statistiche sul non profit.
Se l’associazione che Lei rappresenta rientra nel campione scelto e se desiderasse avere supporto nella compilazione del questionario è possibile contattare i referenti dei servizi territoriali delle sedi di Udine, Gorizia, Pordenone e Trieste, in particolare chiamando o scrivendo per prendere un appuntamento. Tutti i recapiti sono disponibili sul nostro sito istituzionale www.csvfvg.it .
La rilevazione in corso segna l’avvio del Censimento permanente delle istituzioni non profit: nella nuova strategia censuaria Istat, i censimenti permanenti, basati sull’integrazione dei dati di fonte amministrativa e di rilevazioni a supporto, superano la logica dei censimenti decennali e mirano a produrre, almeno ogni due anni, le informazioni statistiche storicamente fornite dai censimenti tradizionali.

 

Nessun commento a "RILEVAZIONE CAMPIONARIA SULLE ISTITUZIONI NON PROFIT"

    Invia una risposta

    Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile al pubblico