Il portale del FUNDRAISING spiega… Come migliorare l’esperienza del donatore

Riprendiamo volentieri un articolo tratto dal portale dedicato al fundraising, davvero utile ed interessate nella sua semplicità…

Ringraziare nel fundraising è tutto. Far sentire il donatore parte di un’organizzazione che lotta per una causa in cui crede, fargli capire che la sua donazione sta facendo la differenza, è il primo passo per fidelizzare il donatore ed essere sicuri che non solo non lo perderemo per strada, ma che aumenterà i suoi sforzi per cambiare le cose in meglio attraverso di noi, attraverso il nostro lavoro, attraverso quello che facciamo tutti i giorni.

Quindi una lettera, o una mail, di ringraziamento senz’anima, mandata via in automatico, che effetti potrà mai avere?

Come si sentirà un donatore che ha deciso di fare qualcosa per una causa e sacrificare tempo e denaro per quella causa, quando riceve uno dei tanti messaggi di ringraziamento anonimi?

Si sentirà come uno dei tanti, che non ha poi fatto questo granché. E invece noi abbiamo la possibilità di farlo sentire speciale, al settimo cielo per quello che ha fatto, e fargli venire la voglia di donare ancora, e ancora.

Per fare questo, ricordiamoci di:

1. Scegliere un titolo della lettera o della email forte, significativo, che evochi il senso della nostra mission

2. Mettere il lettore subito nella prima frase e in ogni paragrafo: “Grazie del tuo generoso contributo. Con questa donazione hai permesso a X di fare…”

3. Ricordare i motivi della nostra richiesta di donazioni

4. Mandare la lettera di ringraziamento, o la mail, il prima possibile. Per le donazioni online, questo significa rispondere immediatamente: tre giorni, una settimana al massimo per quelle via posta

5. Ringraziare con lo stesso metodo con cui abbiamo ricevuto la donazione. Se riceviamo una donazione online, basta rispondere con una mail; se invece il donatore si è preso il tempo di andare in posta a fare un versamento postale è buona norma usare una lettera

6. Condividere un aggiornamento su come sta andando la campagna. Non un’altra richiesta, ma un update. Alcuni donatori, quando vengono messi al corrente del fatto che una campagna è molto vicina a raggiungere l’obiettivo che si era data, fanno una seconda donazione per aiutare a conquistare quel traguardo

7. Mandare un ringraziamento anche senza ragione… che bello!!!

Fonte: http://www.fundraising.it

Nessun commento a "Il portale del FUNDRAISING spiega... Come migliorare l'esperienza del donatore"

    Invia una risposta

    Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile al pubblico