Poco sale ma iodato: settimana mondiale della tiroide

La Settimana Mondiale della Tiroide è promossa in Italia dall’Associazione Italiana della Tiroide (AIT), dall’Associazione Medici Endocrinologi (AME), dalla Società Italiana di Endocrinologia (SIE), dalla European Thyroid Association (ETA), dalla Società Italiana di Endocrinologia e Diabetologia Pediatrica (SIEDP), insieme al Comitato della Associazioni dei Pazienti Endocrini (CAPE).
Scopo dell’iniziativa è sensibilizzare l’opinione pubblica sui problemi legati alle malattie della tiroide, con particolare riguardo all’azione preventiva della iodoprofilassi. Anche le associazioni che trattano questo tema sono invitate a partecipare.
Nel corso della settimana dal 18 al 25 maggio si potrà scegliere di organizzare eventi di sensibilizzazione con varie opzioni:

  • Incontri informativi sulla tiroide: seminari o convegni con accesso libero per la popolazione, in strutture ospedaliere e/o universitarie o altre strutture pubbliche (sale comunali, parrocchiali, scuole). Nel corso di questi incontri si potranno coinvolgere medici specialisti, rappresentanti delle istituzioni locali e personaggi pubblici. E’ particolarmente raccomandata la partecipazione ed il coinvolgimento delle associazioni dei pazienti.
  • Apertura degli ambulatori per visite gratuite in determinate fasce orarie, in uno o più giorni della settimana dedicata all’evento (compatibilmente con le disposizioni dell’ Azienda Ospedaliera in merito a prestazioni mediche gratuite). La visita dovrebbe comprendere un semplice colloquio informativo nel corso del quale saranno illustrati i contenuti della brochure divulgativa.

 

Nessun commento a "Poco sale ma iodato: settimana mondiale della tiroide"

    Invia una risposta

    Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile al pubblico