NOTIZIE DA BANGUI

Le ultime notizie da Bangui, capitale della Repubblica Centro Africana, e l’idea di un progetto da realizzare presso una Missione Cattolica locale.

Proprio nel febbraio 2010 feci un breve periodo come volontario per un programma di lavoro presso due Missioni cattoliche a Bangui.
Quella esperienza ed il contatto diretto con la gente locale, per me, fu più che positivo. In quella terra lontana ho incontrato persone di animo buono e, se fornite di mezzi, anche laboriose. Ho visto con i miei occhi tanta povertà per mancanza dell’essenziale, come la carenza della preziosa acqua potabile, i pochi medicinali reperibili, l’insufficiente assistenza medica, ma soprattutto, ed è cosa grave, la lacuna della mancata prevenzione. Non ho notato persone anziane attorno a me, ho incontrato parecchi bambini orfani a causa della piaga AIDS ed altre infezioni.
Il 24 marzo 2014 era la data del primo anniversario del colpo di stato della ribellione Seleka che aveva messo in fuga Bozizè: i golpisti vedevano nell’allora capo di stato la causa di tutte le sofferenze del popolo centrafricano.
Fonti ben informate, elencano i cambiamenti avvenuti durante quest’anno:
1. La Repubblica Centrafricana ha perso la pace dal nord al sud;
2. La coabitazione tra musulmani e non musulmani è diventata quasi impossibile;
3. L’insicurezza si è divampata a livelli che non si erano mai verificati nella storia del paese;
4. La violenza è diventata il pane quotidiano del popolo centrafricano;
5. Le missioni cattoliche hanno perso le loro strutture sociali e molti beni;
6. Tutti i centrafricani: quelli che sono a casa loro, gli spostati e i profughi vivono in una miseria indicibile;
7. Gli stipendi non ci sono più.
8. Non ci sono più di dieci scuole che sono aperte in tutta la Repubblica e, queste sono cattoliche.
9. Attualmente le missioni cattoliche sono campo profughi a tutti gli effetti. La Croce Rossa porta cibo a sufficienza per gli spostati che ora possono mangiare
tutti i giorni … ma questi vogliono il loro cibo abituale. In una missione cattolica è stato allestito un centro di ascolto per le donne che hanno subito violenza.

Tutte queste notizie non sono confortanti, anche e soprattutto perché, come Associazione Gruppo Missionario Percoto – O.n.l.u.s., avevamo in mente un valido progetto da realizzare per una ” Casa Maternità ” presso una missione cattolica a Bangui, che ora, per ovvi motivi, abbiamo dovuto sospendere!
La speranza, con l’aiuto di Dio, è che le cose piano piano tornino alla normalità, che tra musulmani e non musulmani si adoperino per una convivenza pacifica e duratura. Tutto ciò dipenderà anche nel fare conoscere al mondo quanto accade a quella sfortunata gente che vive al centro dell’Africa, lontana migliaia e migliaia di km. da noi.
Gruppo Missionario Percoto Onlus
Via Pre Zaneto 14
33050 Pavia di Udine (UD)
Tel 3334348306.

Nessun commento a "NOTIZIE DA BANGUI"

    Invia una risposta

    Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile al pubblico