ISCRIZIONE ALL’ALBO REGIONALE DELLE ODV e DELLE APS PER LE ASSOCIAZIONI NEO COSTITUITE

Il Servizio Volontariato e Lingue Minoritarie della Regione Friuli Venezia Giulia rende noto alle nuove associazioni di volontariato e di promozione sociale, che è disponibile nella sezione dedicata la modulistica aggiornata per l’iscrizione ai registri regionali del volontariato e della promozione sociale alla luce delle novità introdotte dalla Riforma del Terzo Settore.

Si ricorda che il decreto legislativo 3 luglio 2017, n. 117 “Codice del Terzo Settore” a norma dell’articolo 1, comma 2, lettera b), della legge 6 giugno 2016, n. 106 in vigore dal 3 agosto 2017, ha previsto l’istituzione del Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (Titolo VI artt. dal 45 al 54).
La circolare del Ministero del lavoro e delle politiche sociali del 29 dicembre 2017 fornisce le prime indicazioni sull’applicazione nel periodo transitorio delle nuove disposizioni del Codice del Terzo settore rivolte in particolare alle Regioni che saranno chiamate a rendere operativo il Registro Unico Nazionale del Terzo Settore e fornisce alcuni preliminari chiarimenti riferiti alle organizzazioni di volontariato (ODV) e alle associazioni di promozione sociale (APS) per i quali sono già operativi i registri regionali.

Il Ministero ricorda che, sia all’art. 54, c. 4 che all’art. 101, c. 2, il Codice stabilisce che fino all’operatività del Registro unico sono ancora vigenti i registri ad oggi esistenti, e quindi le associazioni iscritte in essi (in particolare ODV, APS) conservano i benefici derivanti da tale iscrizione agli attuali registri, che continuerà ad essere regolata dalle vigenti disposizioni normative. Questo significa che in caso di costituzione di un nuovo ente, ai fini dell’iscrizione nel registro APS e ODV nel periodo transitorio, si dovranno seguire le regole vigenti prima dell’entrata in vigore del codice, ma quelli già costituiti prima del 3 agosto 2017 (data di entrata in vigore del Codice) avranno a disposizione 18 mesi di tempo (febbraio 2019) per adeguare i propri statuti alla nuova disciplina. Pertanto, in questo periodo, la domanda di iscrizione non potrà essere rigettata in caso di difformità con le norme del Codice. ODV e APS potranno ancora utilizzare i vecchi acronimi per l’iscrizione nei rispettivi registri. Per qualificarsi come ETS, invece, dovrà attendersi l’attivazione del Registro Unico Nazionale.

Norme immediatamente applicabili: I nuovi enti, invece, costituitisi dopo il 3 agosto 2017, dovranno adeguarsi da subito alle norme del codice ed in particolare alle disposizioni applicabili in via diretta ed immediata, a prescindere dalla operatività del Registro. Alcune disposizioni infatti sono entrate in vigore immediatamente e richiedono specifici requisiti che devono essere previsti obbligatoriamente fin dal momento della costituzione dell’ente, come il numero minimo di soci (almeno sette), l’esercizio in via esclusiva o principale di una o più attività di interesse generale per il perseguimento, senza scopo di lucro, di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale (art. 5) e la forma giuridica di associazione riconosciuta o non riconosciuta, richiesta espressamente dal Codice per l’iscrizione nella sezione ODV e APS del Registro Unico (artt. 32 e 35). Dal momento che si tratta di elementi immodificabili in caso di inosservanza di queste disposizioni gli enti non potranno sanare la violazione, con impossibilità di iscriversi al Registro.

Prima di presentare la documentazione per l’iscrizione ai registri regionali è consigliabile contattare il  personale CSV per una pre-verifica . 

Nessun commento a "ISCRIZIONE ALL'ALBO REGIONALE DELLE ODV e DELLE APS PER LE ASSOCIAZIONI NEO COSTITUITE"

    Invia una risposta

    Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile al pubblico