Informatica e ambientalismo: l’esperienza di Legambiente Friuli Venezia Giulia

Per quale motivo parlare di “informatica” e ambientalismo?

Con la sigla T.I.C. si intendono le Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione, quella che più genericamente molti chiamano ancora informatica. L’informatica è ormai una costante della nostra vita e del lavoro di molti. Così come in ambito professionale anche in quello dell’associazionismo le TIC possono avere un ruolo molto importante per facilitare e migliorare il lavoro di un’organizzazione dove si sviluppano progetti su più anni, vi sono gruppi di lavoro, relazioni coi soci, media, istituzioni e molto altro.

Di fatto parliamo di attività più o meno complesse che necessitano di strumenti informatici. Spesso sottovalutati però; infatti anche a causa dell’età media è comune l’approccio del “facciamo come abbiamo sempre fatto” con la conseguenza che si ignorano enormi potenziali in termini di strumenti. Perché la maggior parte saranno pure volontari ma di lavoro pur sempre si tratta, e anzi forse ragione maggiore per risparmiare tempo ed energie, magari evitando di rimpallarsi via email un documento di testo da revisionare, quando si potrebbe avere un unico file condiviso in rete.

Non solo, ma va considerato che nel nostro caso, a livello regionale, la forbice tra attività svolte e disponibilità di risorse umane si è allargata sempre di più, così come la complessità di molti progetti. Ed è la stessa lontananza fisica delle persone che ha reso necessario un cambio di paradigma. Un aspetto che preme mettere in evidenza – come si vedrà – è che con gli strumenti proposti si ampliano notevolmente le possibilità di operare in gruppo ma in maniera diacronica (ovvero quando se ne ha disponibilità) e a distanza. Per fare fronte alle tante necessità, Legambiente FVG ha iniziato 5 anni fa un percorso di innovazione tecnologica.

 

Che problemi avevamo e che soluzioni abbiamo adottato

…Contuinua la lettura su … Legambiente

Nessun commento a "Informatica e ambientalismo: l’esperienza di Legambiente Friuli Venezia Giulia"

    Invia una risposta

    Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile al pubblico