Disabilità: Dopo di noi, ma anche durante noi

Il “Dopo di noi” ha rappresentato fin dai lontani anni Ottanta un tema centrale nella vita delle persone disabili e delle loro famiglie. Della legge è da rilevare con soddisfazione l’enfasi data in modo puntuale ai riferimenti costituzionali e alla Convenzione dei diritti dell’ONU. Possiamo chiederci se fosse così necessaria una legge specifica sul “dopo di noi”: le opinioni affermative prevalgono, ma qualche dubbio rimane perché già abbiamo altre leggi non applicate del tutto e in particolare la 328 del 2000. Di fatto questa legge si inserisce in una giungla di norme non integrate tra loro, che sul piano pratico portano frammentazione nelle politiche sociali per la disabilità (questo è un elemento non trascurabile se si tiene conto delle difficoltà di integrazione tra sociale e sanitario e il rispetto dei diritti ai servizi essenziali di assistenza). Forse allora bastava aggiornare e soprattutto controllare il rispetto delle leggi già esistenti, in particolare modo la 104 del 1992 e tenere conto della Convenzione ONU per i diritti delle persone con disabilità, andando a incrementare il fondo per la non autosufficienza per gli aspetti economici…

 

Vai all’articolo completo :

WEB LINK 

Fonte: Vita.it – luglio 2016

Nessun commento a "Disabilità: Dopo di noi, ma anche durante noi"

    Invia una risposta

    Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile al pubblico