Bilancio Sociale 2015: lettera del vertice CISV FVG

Con la presentazione del Bilancio Sociale relativo all’esercizio 2015 si conclude un percorso che ci ha visti impegnati per tutta la durata del nostro mandato triennale.

Lo avevamo assunto come impegno e crediamo, dati alla mano, di essere riusciti nell’intento di porre le basi, e per certi versi portato a compimento, un percorso di rinnovamento organizzativo ed operativo del Centro Servizi Volontariato con il solo fine di ottimizzare le risorse assegnate e migliorare il più possibile i servizi offerti alle associazioni di volontariato della nostra regione, coinvolgendo tutti i soggetti che in qualche modo ne erano direttamente o indirettamente responsabili.

In primis tutta la struttura operativa e i collaboratori che hanno saputo interpretare ed attuare efficacemente gli obiettivi che ci eravamo posti, grazie anche ad alcuni investimenti strutturali che ci hanno facilitato in questo  percorso, come ad esempio il potenziamento dei sistemi informatici e delle attrezzature, la comunicazione verso l’esterno, una migliore razionalizzazione dei costi fissi e di gestione, attuando procedure di monitoraggio e di valutazione sull’efficacia ed efficienza delle azioni intraprese.

Leggendo i dati raccolti nel Bilancio Sociale se comparati con le annualità precedenti, risulta del tutto evidente quando abbiano inciso le azioni messe in campo in termini di efficienza, quantitativa ma anche qualitativa, liberando nel contempo importanti risorse a favore della progettualità attuata direttamente dalle associazioni di volontariato con un rinnovato e più efficace supporto, sostegno e accompagnamento nella loro azione quotidiana.

Parallelamente abbiamo lavorato sul fronte della governance, mettendo in campo quanto necessario per modificare e migliorare il rapporto con le associazioni e con il territori, attraverso la revisione dello statuto e dei regolamenti. Purtroppo questo è l’unico impegno che non siamo riusciti a portare a termine compiutamente, dovuto esclusivamente al mancato raggiungimento del numero legale necessario all’adozione del nuovo statuto in occasione dell’assemblea appositamente convocata, ma a seguito della quale è stato comunque avviato un percorso alternativo che ha portato alla costituzione di un nuovo soggetto giuridico che assumesse, in continuità, l’eredità di quanto fin qui realizzato, statuto e regolamenti compresi.

Nel corso del 2015, alla luce di un percorso condiviso con tutto il volontariato regionale, il Co.GE. ha quindi provveduto ad assegnare, al nuovo soggetto giuridico, il mandato di gestire il Centro Servizi Volontariato per i prossimi 4 anni e contestualmente stabiliva che l’associazione C.I.S.V FVG, che lo aveva gestito fin dalla sua costituzione nel 2000, terminasse il suo mandato il 31 dicembre 2015 e fosse posta in liquidazione.

Solitamente quando un’associazione “muore” non c’è molto da rallegrarsi, ma in questo caso possiamo tranquillamente affermare che si è trattato solo di una necessità tecnica e quindi, come “l’araba fenice”, il nuovo soggetto gestore saprà continuare e possibilmente migliorare ancora di più l’attività del Centro Servizi Volontariato, in un rinnovato rapporto, nei confronti di tutto il volontariato della nostra regione.

Ringrazio quanti hanno collaborato con me in questi anni di duro lavoro, i membri del Consiglio Direttivo, i dipendenti, i collaboratori e tutti i portatori di interesse, sia pubblici che privati, che non ci hanno mai fatto mancare il supporto o anche semplicemente l’incoraggiamento nell’azione di rinnovamento intrapresa e un augurio, a quanti raccoglieranno il testimone, di buon lavoro.

Il Presidente del CISV FVG
Sergio Silvestre

Nessun commento a "Bilancio Sociale 2015: lettera del vertice CISV FVG"

    Invia una risposta

    Il tuo indirizzo e-mail non sarà visibile al pubblico